MANOVRA 2020 CAOS 2019

10 settembre 2019

NOVITÀ  della MANOVRA 2020: MANCATA SEMPLIFICAZIONE FISCALE NOTE DELLO STUDIO SUL CAOS 2019

Il neo-Governo ha già abbozzato una proposta di manovra di bilancio per il 2020, della quale vi comunichiamo gli aspetti più salienti.

In dettaglio le misure più importanti in programma:

 

SISTEMA FISCALE

  • Promozione dei pagamenti elettronici per ridurre i costi delle operazioni e scongiurare fenomeni di evasione fiscale;
  • Modifica delle attuali aliquote Irpef nel rispetto del principio di è progressività  dell'imposizione fiscale, riorganizzazione delle agevolazioni fiscali;
  • Introduzione della Web tax per le multinazionali.

 

LAVORO

  • Riduzione dei costi sul lavoro a vantaggio dei lavoratori;
  • Salario minimo, più tutele per i dipendenti, efficacia erga omnes dei contratti collettivi;
  • Giusto compenso per gli autonomi e i liberi professionisti per evitare qualsiasi forma di sfruttamento e abuso;
  • Welfare per sostenere i giovani disoccupati e con redditi bassi, assegni per le famiglie numerose e con disabili e in difficoltà economica;
  • Più attenzione ai diritti di chi lavora nel mondo digitale, riders compresi;

 

PARITA’ DI GENERE

  • Stesse retribuzioni per uomini e donne;
  • Più aiuti per le imprese al femminile;
  • Nuovo look per Opzione Donna e introduzione di una pensione di garanzia per i giovani;
  • Iniziative per aiutare a conciliare il lavoro con la famiglia e recepimento delle direttive UE sul congedo di paternità;

 

 INVESTIMENTI

  • Investimenti, nuove regole per le imprese e politiche innovative per tutelare l'ambiente;
  • Potenziamento della banca pubblica per aiutare il Sud e promuoverne la crescita;
  • Più investimenti nelle star up e nelle PMI innovative;
  • Digitalizzazione della PA;

 

NOTA DELLO STUDIO SUL CAOS 2019.

 

Come si nota nelle proposte  del Sistema Fiscale non si accenna a semplificazioni.

 

Auspichiamo che il neo ministro metta mano al grave problema del caos fiscale creatosi nel 2019:

Non è possibile che in un paese avanzato si presentino decine di dichiarazioni fiscali ( LIPE, Spesometri, Esterometro, Dichiarazione IVA ), quasi in tempo reale ( con fatturazione elettronica in tempo reale ) e poi si debba attendere al 30 settembre dell’anno successivo per liquidare le imposte ( senza sapere esattamente come )  e al 30 novembre dell’anno successivo per presentare la dichiarazione dei redditi dell’anno precedente.

 

Come già evidenziato per tutti i soggetti d’impresa non società di capitali e per i professionisti la dichiarazione dei redditi ( i quadri del reddito d’impresa o professioni ) è anche documento ufficiale e  necessario per i rapporti bancari  e dover attendere al 30 novembre dell’anno dopo per dimostrare la redditività della propria attività.

La vicenda I.S.A. 2019 è inoltre prova del dispregio con cui i professionisti fiscali vengono trattati dal sistema ministeriale, che, si ricorda, è dal 2017 che doveva approntare il meccanismo di controllo ed è arrivato sino al 24 agosto 2019 senza un sistema affidabile, causando inoltre gravi danni allo stato che non ha ancora incassato le imposte da autotassazione ( che avrebbero dovuto essere versate a partire dal 16 giugno ), agli studi che a tutt’oggi navigano tra i ritardi ed i problemi, ai clienti che non sanno più cosa e quanto pagare.

 

Un paese moderno e inserito in un contesto economico europeo-mondiale, composto di tante PMI ( come ha ricordato il Presidente Conte ) deve poter pianificare anche la gestione fiscale e non affidarsi al BINGO del 30 settembre.   

 Ci pare  effettivamente troppo.

                                                         Studio Aiassa - Dottori Commercialisti

Archivio news

 

News dello studio

ott2

02/10/2019

Promozione di iniziative culturali sul territorio

Promozione di iniziative culturali sul territorio

Lo Studio Aiassa è orgoglioso di aver contribuito alla realizzazione del  Festival internazionale della Musica “Lina Sorrentino”          15 settembre - 5

ott1

01/10/2019

N.A.D.E.F.  2019  PRIME INDICAZIONI

N.A.D.E.F. 2019 PRIME INDICAZIONI

NOTA DI AGGIORNAMENTO DEL DOCUMENTO DI ECONOMIA E FINANZA 2019. PRIME INDICAZIONI La manovra di finanza pubblica per il 2020 comprende la completa disattivazione dell’aumento dell’IVA,

set26

26/09/2019

Nessun controllo automatico su soggetti con voto ISA basso

Nessun controllo automatico su soggetti con voto ISA basso

Il ministero dell’Economia,  con risposta letta in commissione Finanze, ha affermato che un voto basso riportato nelle pagelle fiscali non comporta in automatico l’attivazione di un

News

ott21

21/10/2019

Revisori enti locali: via libera del Consiglio di Stato alle modifiche al regolamento

Il Consiglio di Stato ha espresso parere

ott21

21/10/2019

Dichiarazione di successione e domanda di volture catastali: aggiornato il modello

Il modello di dichiarazione di successione

ott21

21/10/2019

Contratto di espansione: con i fondi di solidarietà bilaterale solo indennità di uscita

Con la circolare n. 18 del 2019, il Ministero