NECESSITA' DI RIAPRIRE LE RATEIZZAZIONI

21 febbraio 2022

Si trascrive articolo di Redazione Eutekne del 19 02 2022 riferito al pressante tema dei  debiti previdenziali e tributari presso Riscossioni

Da riaprire i termini delle rateizzazioni scadute
 
 

La mini-proroga disposta dal Governo per permettere ai contribuenti di mettersi in regola con le rate scadute di rottamazione-ter e saldo e stralcio è stata un “flop”. Con due diversi comunicati stampa diffusi ieri, ADC e ANC commentano i dati resi pubblici dalla Sottosegretaria al MEF, Maria Cecilia Guerra. Rispondendo a un’interrogazione parlamentare, quest’ultima ha fatto sapere che ben 532 mila contribuenti (il 43% del totale) non hanno pagato nei termini, perdendo i benefici della definizione agevolata, con l’impossibilità di una nuova rateizzazione del debito restante.

... omissis ..

Di fatto è mancata, ancora una volta, una vera programmazione che ponesse al centro l’interesse generale: far pagare il giusto, ma tenendo conto della realtà economica e sociale”.

Dello stesso avviso, l’associazione sindacale guidata da Marco Cuchel. “Avevamo rappresentato – sottolinea il Presidente – l’inadeguatezza di un provvedimento che di fatto ha concesso uno slittamento di soli pochi giorni ai contribuenti, senza tenere conto della condizione di difficoltà economica in cui versano tutt’oggi molti cittadini e imprese”.

In effetti, per le rate scadute il 30 novembre, era stata disposta una prima proroga al 9 dicembre, termine poi differito al 14 dicembre per effetto della concessione di ulteriori 5 giorni di tolleranza. “Gli effetti della pandemia sull’economia del Paese – aggiunge Cuchel – non si sono esauriti e la decisione di ripristinare, a partire dall’inizio di quest’anno, le regole ordinarie con il superamento delle misure agevolative introdotte durante l’emergenza, non si è dimostrata lungimirante”.

Per questo, le due associazioni di categoria chiedono al Governo un intervento urgente. “C’è bisogno – scrive l’ADC – di rimodulare i debiti scaduti inerenti le rate non versate. Non è certo una concessione quella di prevedere un rientro a piccoli passi, ma una necessità politica di risolvere una precedente dimenticanza legislativa”.

“È opportuno – conclude l’ANC – che tutte le rateizzazioni in essere nel periodo della pandemia (accertamento con adesione, pace fiscale, rottamazione ter, saldo e stralcio, avvisi bonari, ecc.) siano rimesse nei termini, permettendo una loro nuova calendarizzazione, con la possibilità per i contribuenti anche di una ridefinizione dei piani di ammortamento del debito”.

 

Archivio news

 

News dello studio

ago5

05/08/2022

FERIE 2022

FERIE 2022

I nostri uffici sono aperti sino a venerdì 12 agosto e riapriranno lunedì 5 settembre. Si augura a tutta la clientela un periodo di meritato riposo e di ferie.  

lug6

06/07/2022

NOVITÀ : 30 giugno – data “spartiacque”  - Questioni aperte.

NOVITÀ : 30 giugno – data “spartiacque” - Questioni aperte.

SINO AL 30 GIUGNO Il 30 giugno è il termine di versamento delle imposte sui redditi, dell’IRAP e dell’IVA. Le varie Associazioni hanno evidenziato come le molteplici criticità che

giu1

01/06/2022

NOVITÀ : CANTIERI AVVIATI DAL 28 MAGGIO 2022 e BONUS EDILIZI.

NOVITÀ : CANTIERI AVVIATI DAL 28 MAGGIO 2022 e BONUS EDILIZI.

NOVITÀ : CANTIERI AVVIATI DAL 28 MAGGIO 2022 e BONUS EDILIZI.   In base a quanto disposto dall’articolo 28 quater, introdotto nella legge 25/2022 di conversione del

News

ago4

04/08/2022

Codice del Terzo Settore, chiarimenti sul concetto di interesse sociale

Con riferimento Codice del Terzo Settore,

ago6

06/08/2022

Perché anche i managers devono tornare a scuola, di sostenibilità

Negli ultimi anni si è registrata una grande